Chirurgo plastico a Roma

Molti di noi anche se non hanno avuto a che fare personalmente hanno sentito parlare della figura del chirurgo plastico a Roma.

Anche perché ormai negli ultimi anni è una figura abbastanza sdoganate e non è più la classica figura del vip. Tra l’altro quando si pensava che il chirurgo plastico a Roma fosse una figura da vip lo si confondeva con il chirurgo estetico cioè con quel chirurgo che interviene per correggere dei difetti estetici se così si può dire, o comunque degli inestetismi Ad esempio la gobba nel naso le orecchie a sventola togliere l’adipe dall’addome.

In realtà il chirurgo plastico, un chirurgo plastico a Roma può includere questa figura ma include anche la chirurgia ricostruttiva che riguarda anche persone che sempre hanno subito dei gravi danni da incidenti o delle vere e proprie deformazioni congenite che quindi potrebbero usufruire di queste operazioni.

Diciamo che questa figura professionale è una figura che si sta imponendo nel panorama della medicina.

Anche perché spesso ormai si parla di professionisti veramente di un certo livello. Basti pensare che intanto sono medici a tutti gli effetti e  spesso molte persone se lo dimenticano.

Chirurgo plastico a Roma
Chirurgo plastico a Roma

Nel senso che come formazione rima di tutto hanno conseguito una laurea a tutti gli effetti in medicina e chirurgia e poi hanno deciso di specializzarsi appunto nella parte di chirurgo plastico.

Il punto sarà che  come in ogni ambito professionale dovremo  affidarci ad un professionista di un certo livello sia come competenze tecniche ma anche come qualità umana ed etica.

Certo l’ideale sarebbe trovare qualche persona vicino a noi che ci posso suggerire un professionista,  un chirurgo plastico a Roma con il quale ha collaborato o meglio ci ha avuto a che fare nel senso che ha fatto qualche operazione con lui.

Non è detto che sceglieremo quel professionista ma intanto potremmo andare a farci quattro chiacchiere fare quindi il cosiddetto incontro conoscitivo nel quale prima di tutto parleremo chiaramente della questione economica, nel senso che se parliamo di un’operazione che non ci possiamo permettere né come cifra finale né come modalità di pagamento rateizzate, è inutile andare avanti con la discussione.

Ma poi dovremo capire in base a come comunica il professionista, se ci andiamo d’accordo meno  e soprattutto se scatta un’empatia, se scatta un alchimia che è sempre importante in queste situazioni.

Dobbiamo In poche parole poterci fidare del professionista che farà un’operazione così delicata su di noi. Su questo non possono esserci assolutamente dubbi.

Tra le altre cose il chirurgo  plastica a Roma che avremo scelto dovrà informarci su tutte le fasi dell’operazione sia la fase precedente, che l’operazione stessa che la fase dopo.

E cioè che risultati possiamo aspettarci dall’operazione chiaramente dipendendo dall’operazione che andiamo a fare,  il fatto che dovremo firmare un consenso informato e quindi  dovremo prendere visione e avere  consapevolezza di tutti  i rischi del caso anche se ormai essi sono veramente bassi.

In poche parole ci vorrà una comunicazione da parte del professionista chiara e trasparente.