Dermopigmentazione Milano

Quali sono i motivi per cui è possibile ricorrere alla dermopigmentazione? Alla fine si tratta di andare ad investire tempo e denaro in un trattamento estetico che, in qualche modo, va a sostituire la cosmesi classica. Col trucco è possibile correggere qualunque difetto, basta semplicemente prenderci la mano. E questo è già un primo indizio: non tutte le persone sono abili a truccarsi, per quanto possa piacere il risultato finale, ci vogliono manualità e conoscenza per ottenere dei risultati apprezzabili in tal senso. Oltretutto, non tutte le persone possono truccarsi con i normali cosmetici, perché potrebbero risultare allergiche. Un altro motivo che porta le persone a ricorrere al trucco semipermanente è la presenza di asimmetrie importanti o cicatrici che devono essere corrette in maniera convincente. Quindi: anche in base alle motivazioni personali si potrà scegliere il percorso più giusto, il trattamento più mirato ad ottenere l’effetto che speriamo, andando a instaurare una collaborazione proficua con un professionista già dal primo colloquio. Infatti, prima di qualunque trattamento è di prassi effettuare una consulenza per  la dermopigmentazione Milano. Di solito, il professionista che effettua il trattamento ha a disposizione dei book con le foto dei risultati finali dei trattamenti precedenti, che possono dare  già una prima idea di come opera e del fatto che abbia una tecnica consono alle nostre preferenze.  Non esiste una tecnica unica, esistono diversi effetti come quello a pelo, riempitivo, correttivo, punteggiato, ombreggiato, sfumato eccetera.

Dermopigmentazione Milano
Dermopigmentazione Milano

Si tratta di andare a operare delle piccole microincisioni nel derma, microincisioni che vedranno l’inserimento di speciali pigmenti.

Anche se dopo qualche mese l’effetto tenderà a svanire, è importante che tu scelga il professionista giusto, sia per avere il risultato che speri, sia perché questo risultato lo porterai con te ogni giorno e si riverbererà sull’immagine che proietterà di te il tuo specchio.

Sembra quasi impossibile che si possa ottenere un risultato che abbia esclusivamente dei vantaggi: esistono dei vincoli che possono rendere la dermopigmentazione sconsigliata per alcuni tipi di persone? Innanzitutto bisogna considerare i diversi tipi di pelle, prima di farsi un’idea della situazione: prenota una consulenza da un professionista esperto.

Bisogna avere almeno 18 anni, per il resto il desiderio che può portare ad effettuare questo tipo di trattamento a che vedere con la voglia di curare il proprio aspetto o andare a risolvere un problema estetico (come cicatrici, diradamento dei peli e dei capelli, asimmetrie fastidiose). Si potrebbe temere di non raggiungere il risultato sperato qualora si fosse affetti da stati immunodepressivi o patologie come il diabete: se si hanno dei dubbi è meglio richiedere al proprio medico di fiducia.

Raramente si manifestano delle controindicazioni visibili, che comunque sono risolvibili in breve tempo.

Di solito riguardano l’aspetto superficiale della pelle, potrebbero esserci delle manifestazioni cutanee come piccoli eritemi che andranno presto scomparendo. Si tratta di una procedura talmente blanda da non provocare un particolare dolore, a meno che il soggetto non sia già predisposto ad esso. In questo caso si possono utilizzare delle pomate anestetiche, ma c’è da tenere in conto che il fastidio non è più forte di una ceretta.